• Edizioni di altri A.A.:
  • 2015/2016
  • 2016/2017
  • 2017/2018
  • 2018/2019
  • 2019/2020
  • 2020/2021
  • 2021/2022
Attenzione! Per visualizzare le informazioni dettagliate può essere necessario navigare nei moduli/canali indicati di seguito.

  • Lingua Insegnamento:
    Italiano 
  • Testi di riferimento:
    Marotta G., Criminologia. Storia, Teorie, Metodi, CEDAM, Padova, 2017.
    Scardaccione G., Le Vittime e la Vittimologia. Teorie e Applicazioni. FrancoAngeli, Milano, 2015. 
  • Obiettivi formativi:
    L’insegnamento contribuisce al raggiungimento degli obiettivi formativi del Corso di laurea, proponendosi di trasmettere, allo studente, le necessarie conoscenze teoriche ed applicative nell’ambito delle discipline criminologiche e vittimologiche, al fine di poter leggere ed interpretare le principali condotte devianti e criminali, in vista di una futura attività professionale in ambito sociale e istituzionale. 
  • Prerequisiti:
    Conoscenze sociologiche e giuridiche di base. 
  • Metodi didattici:
    Lezioni frontali e attività seminariali 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    L’esame si articola in una prova scritta di 90 minuti (domande aperte, volte a verificare la conoscenza della parte teorica degli argomenti trattati a lezione). 
  • Altre Informazioni:
    Organizzazione di conferenze tematiche tenute da esperti del settore. 

L’insegnamento intende ripercorrere i principali contributi teorici della criminologia e della vittimologia, tenendo conto della complessità delle articolazioni multidisciplinari che le caratterizzano e del mutamento sociale. In tale ottica, nel corso delle lezioni, si procederà all’analisi di alcune tra le più rilevanti ed attuali manifestazioni criminali, in grado di influenzare e di condizionare i percorsi di vita dell’uomo contemporaneo.

L’insegnamento si articolerà in tre parti:
Prima parte: analisi dell’evoluzione storica del pensiero criminologico mediante l’esame dei diversi quadri teorici di riferimento influenzati dallo sviluppo delle discipline giuridiche, sociologiche e psicologiche. Lo scopo è quello di individuare le diverse teorie che nel passato e nel presente hanno tentato di spiegare l’insorgere del fenomeno criminale e la sua evoluzione nel tempo in una prospettiva interdisciplinare e integrata.
Seconda parte: studio della vittimologia, dei suoi principali costrutti teorici e dei processi di vittimizzazione (individuazione delle categorie più a rischio, la posizione della vittima in ambito processuale) e delle strategie di contrasto per la prevenzione delle vittimizzazione.
Terza parte: studio del fenomeno criminale dal punto delle sue manifestazione fenomenologiche con particolare attenzione alle motivazioni che spingono al reato e alle diverse tipologie convenzionali e non convenzionali di criminalità. Si indagherà inoltre sulle più efficaci strategie di contrasto e di tutela della sicurezza della collettività.

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram