• Edizioni di altri A.A.:

  • Lingua Insegnamento:
    Italiano 
  • Testi di riferimento:
    Bibliografia
    1. F. Crespi, M. Cerulo, Il pensiero sociologico, Seconda edizione, il Mulino, Bologna, 2022.
    2. D. Altobelli, L’eredità del presente. Capitalismo, forme di vita, utopia, Mimesis, Milano, 2022.
    3. T. Marci, D. Altobelli, F. Tiburzi, Sociologia dei concetti, CEDAM, 2023.
    4. Un classico a scelta tra
    K. Marx, Antologia. Capitalismo. Istruzioni per l’uso, Feltrinelli, Milano, 2015.
    E. Durkheim, Le forme elementari della vita religiosa. Il sistema totemico in Australia, Mimesis, Milano, 2013.
    G. Simmel, Intuizione della vita. Quattro capitoli metafisici, Mimesis, Milano, 2021.
    G.H. Mead, Mente, sé e società, Giunti, Firenze, 2010.
    W. Benjamin, Aura e choc. Saggi sulla teoria dei media, Einaudi, Torino, 2012.
    H. Marcuse, L’uomo a una dimensione, Einaudi, Torino, 1999,
    M. Foucault, Antologia. L’impazienza della libertà, Feltrinelli, Milano, 2021.
    J. Habermas, Il futuro della natura umana. I rischi di una genetica liberale + J. Baudrillard, All’ombra delle maggioranze silenziose, ovvero la fine del sociale, Mimesis, Milano, 2019.
    5. Un classico recente e contemporaneo a scelta tra
    G. Agamben, Homo sacer. Il potere sovrano e la nuda vita, Einaudi, Torino, 2005.
    B. Latour, Riassemblare il sociale. Actor Network Theory, Mimesis, Milano, 2022.
    S. Zuboff, Il capitalismo della sorveglianza, LUISS, Milano, 2019.
    R. Jaeggi, Critica delle forme di vita, Mimesis, Milano, 2022.
    D. Haraway, Chthulucene. Sopravvivere su un pianeta infetto, Nero, Roma, 2019.
    D. Haraway, Manifesto Cyborg. Donne, tecnologie e biopolitiche del corpo, Feltrinelli, Milano, 2018.
    T. Morton, Iperoggetti, Nero, Roma, 2018.
    R. Braidotti, Il postumano. Vol 1. La vita oltre l'individuo, oltre la specie, oltre la morte. Vol 2. Saperi e soggettività, DeriveApprodi, Roma;
    Y.N. Harari, Homo Deus. Breve storia del futuro, Bompiani, Milano, 2018. 
  • Obiettivi formativi:
    Il corso si prefigge l’obiettivo di presentare una storia critica del pensiero sociologico, con attenzione al campo delle scienze umane e sociali, attraverso una rilettura focalizzata su autori e opere attraverso la lente di concetti e temi di indagine. Inoltre, il corso intende presentare alcune delle correnti di dibattito recente su temi all’ordine del giorno quali le nuove definizioni di umano e sociale in senso post- e trans-.
     
  • Prerequisiti:
    Nessuno.
     
  • Metodi didattici:
    Lezioni frontali e impiego di ausili didattici informatici e multimediali.
     
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    Esame orale ed eventuale redazione di tesina da concordare con il docente.
     
  • Sostenibilità:
    Niente da dichiarare.
     
  • Altre Informazioni:
    Nessuna.
     

Il corso di quest’anno, dal titolo “Sociologie del post-umano e del post-sociale” intende presentare il dibattito più recente nelle scienze umane e sociali, con specifico riferimento all’area sociologica, intorno ai temi del post-umano, del trans-umano e del post-sociale.
Nel tentativo di offrire strumenti di analisi e comprensione delle dinamiche correnti ricollocandole sullo sfondo di traiettorie storico-culturali e sociali di più lunga durata e non schiacciate sulla contingenza trans-contemporanea del regime di storicità presentista dominante, il corso riprende una serie di concetti centrali nel dibattito attuale di cui ripercorre, secondo una metodologia di tipo genealogico applicata alle scienze umane e sociali, la definizione e lo sviluppo nel corso della storia del pensiero sociologico con riferimento a teorie e opere; e ne discute le curvature, le distorsioni e le nuove declinazioni fino ad affrontare alcuni dei protagonisti della riflessione corrente internazionale.
Fra i concetti presi in esame:
Umano
Sociale
Corpo
Macchina

Dopo aver delineato le traiettorie dei concetti di capitalismo e utopia nel pensiero sociologico mediante una riflessione focalizzata sul concetto di forma di vita (corso A.A. 2020/21), e dopo aver esplorato le relazioni e le connessioni problematiche tra politica e tecnoscienza nel pensiero di alcuni dei più importanti sociologi classici e contemporanei (corso A.A. 2021/22), il corso di quest’anno, dal titolo “Sociologie del post-umano e del post-sociale” intende presentare il dibattito più recente nelle scienze umane e sociali, con specifico riferimento all’area sociologica, intorno ai temi del post-umano, del trans-umano e del post-sociale. Sulla base della definizione delle coordinate storico-sociali più ampie, tra cui il capitalismo come cosmo e matrice di forme di vita e l’utopia come via di fuga prospettica e azione politica e istanza politica da recuperare nella pratica sociologica, è necessario iniziare a fare i conti con gli scenari contemporanei correnti nei quali molte categorie sembrano essere entrate in una crisi di senso irreversibile unitamente a un mutamento profondo delle strutture sociali al livello globale. Il ruolo sempre più invasivo e totalitario dei saperi/poteri tecnoscientifici dispiegati senza più alcun freno e controllo sulla vita individuale e sociale, individuato in un’articolazione discorsiva di lunga durata che trova il suo momento inaugurale con il Positivismo per arrivare alle odierne pretese di “fede nella scienza” al pari di una religione, diviene sempre più chiaro nella capacità di ridefinire l’umano e il sociale sino a un loro completa messa in discussione che tende alla loro negazione e distruzione.
In questo scenario si individuano tanto posizioni entusiaste e promotrici di tali cambiamenti radicali quanto critiche e scettiche e contrarie a essi: si dispiega uno scenario di conflitto tra opposte visioni del mondo e della vita.
Nel tentativo di offrire strumenti di analisi e comprensione delle dinamiche correnti ricollocandole sullo sfondo di traiettorie storico-culturali e sociali di più lunga durata e non schiacciate sulla contingenza trans-contemporanea del regime di storicità presentista dominante, il corso riprende una serie di concetti centrali nel dibattito attuale di cui ripercorre, secondo una metodologia di tipo genealogico applicata alle scienze umane e sociali, la definizione e lo sviluppo nel corso della storia del pensiero sociologico con riferimento a teorie e opere; e ne discute le curvature, le distorsioni e le nuove declinazioni fino ad affrontare alcuni dei protagonisti della riflessione corrente internazionale.
Fra i concetti presi in esame:
Capitalismo
Forma di vita
Utopia
Tecnoscienza
Umano
Sociale
Corpo
Macchina
Genere
Razza

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram